Cosa potete trovare nell'area utenti

  • Home Page: riservata alle comunicazioni di Z-Lab verso i propri clienti
  • Anagrafica E-Mail: consente di verificare ed eventualmente variare gli indirizzi E-Mail che utilizziamo per contattarVi
  • Chiamate: permette di interagire col nostro Servizio Clienti in merito a segnalazioni e richieste di informazioni
  • Stato Licenze: visualizza i prodotti Z-Lab acquistati con le licenze attualmente attive
  • Interventi: permette di consultare l'archivio degli interventi effettuati dai nostri operatori, con possibilità di filtro da data a data
  • Z-Service: servizio Z-Lab per l'inserimento di dati in collaborazione con il personale della Vostra azienda
  • Downloads: Vi permette di scaricare in modo semplice le patch pubblicate per ogni singolo prodotto con le relative note di installazione

Istruzioni: Per avere informazioni sulle funzionalità dell'area riservata e le modalità di utilizzo, potete prelevare il file PDF Manuale Utente

Login area privata

Accedi all'area privata con le tue credenziali

Home / Azienda / News

News

  • 23.08.2015

Round #15 del Campionato Mondiale Motocross: Mantova, GP of Lombardia

Il tanto atteso Gran Premio di Lombardia, disputatosi sulla pista di Mantova dopo due settimane di break, ha portato risultati positivi per il Team Motocross Marketing KTM Silver Action che, per l’occasione, ha schierato due piloti in MX2. In assenza di prove concomitanti dei Campionati Europei, la squadra ha infatti deciso di far debuttare Simone Furlotti nella classe iridata: e si è rivelata una scelta azzeccata, visto che il giovane pilota è addirittura riuscito a guadagnare un punto al suo debutto nel mondiale. In Gara 1, Simone è scattato al di fuori della top twenty, ma ha saputo imprimere un buon passo gara che gli ha permesso di guadagnare qualche posizione nel corso della manche, che ha poi concluso in ventesima piazza. Le cose potevano andare ancora meglio in Gara 2: fiducioso per il buon risultato di Gara 1, Simone è scattato bene al cancelletto, appena al di fuori dei primi quindici. Nella concitazione delle prime fasi di gara ha perso qualche posizione, ma ha comunque tenuto un buon ritmo fino al settimo giro, quando una scivolata, dovuta probabilmente alla stanchezza, lo ha retrocesso in ventottesima posizione. Simone ha poi cercato di recuperare ed ha messo in scena una bella rimonta che lo ha premiato con la ventitreesima piazza alo sventolare della bandiera a scacchi.
Un risultato di tutto rispetto, se consideriamo anche la tensione psicologica derivante dall’affrontare, per la prima volta, i “giganti” del mondiale. Il portacolori del Team ha mostrato di saper gestire la situazione e di poter tenere il passo necessario per rientrare per lo meno nella zona punti.