Cosa potete trovare nell'area utenti

  • Home Page: riservata alle comunicazioni di Z-Lab verso i propri clienti
  • Anagrafica E-Mail: consente di verificare ed eventualmente variare gli indirizzi E-Mail che utilizziamo per contattarVi
  • Chiamate: permette di interagire col nostro Servizio Clienti in merito a segnalazioni e richieste di informazioni
  • Stato Licenze: visualizza i prodotti Z-Lab acquistati con le licenze attualmente attive
  • Interventi: permette di consultare l'archivio degli interventi effettuati dai nostri operatori, con possibilità di filtro da data a data
  • Z-Service: servizio Z-Lab per l'inserimento di dati in collaborazione con il personale della Vostra azienda
  • Downloads: Vi permette di scaricare in modo semplice le patch pubblicate per ogni singolo prodotto con le relative note di installazione

Istruzioni: Per avere informazioni sulle funzionalità dell'area riservata e le modalità di utilizzo, potete prelevare il file PDF Manuale Utente

Login area privata

Accedi all'area privata con le tue credenziali

Home / Azienda / News

News

  • 19.06.2016

Round #11 del Campionato Mondiale Motocross: Matterley Basin, GP of Great Britain

Inarrestabile! Ecco il termine perfetto per descrivere Stephen Rubini, che a Matterley Basin porta il Silver Action ancora una volta sul gradino più alto del podio del Campionato Europeo 125. Nella fredda Inghilterra, Rubini è di nuovo protagonista con due prestazioni maiuscole:
secondo nella sua batteria di qualificazione, Stephen sembra lasciare spazio ad una piccola sbavatura in Gara 1, dove si piazza "solo" al secondo posto, ma beffa tutti alla grande nella manche conclusiva, dove va a vincere con una rimonta spettacolare che dalla settima posizione del primo giro lo porta ad un arrivo trionfale ed alla conquista del Gran Premio. 47 sono i punti incamerati dal portacolori del Silver Action in questo quinto round del Campionato e la sua scalata verso la testa della classifica provvisoria lo vede ora a 201 punti, a soli undici lunghezze dalla vetta!
Brutta caduta, invece, per Yuri Quarti. Il giovane si era qualificato con il tredicesimo tempo nel Gruppo 1, ma nella prima manche è caduto su un triplo in discesa e ha rimediato una gran botta alla spalla. I primi accertamenti hanno fortunatamente escluso danni rilevanti, ma al rientro in Italia verranno effettuati ulteriori esami.