Cosa potete trovare nell'area utenti

  • Home Page: riservata alle comunicazioni di Z-Lab verso i propri clienti
  • Anagrafica E-Mail: consente di verificare ed eventualmente variare gli indirizzi E-Mail che utilizziamo per contattarVi
  • Chiamate: permette di interagire col nostro Servizio Clienti in merito a segnalazioni e richieste di informazioni
  • Stato Licenze: visualizza i prodotti Z-Lab acquistati con le licenze attualmente attive
  • Interventi: permette di consultare l'archivio degli interventi effettuati dai nostri operatori, con possibilità di filtro da data a data
  • Z-Service: servizio Z-Lab per l'inserimento di dati in collaborazione con il personale della Vostra azienda
  • Downloads: Vi permette di scaricare in modo semplice le patch pubblicate per ogni singolo prodotto con le relative note di installazione

Istruzioni: Per avere informazioni sulle funzionalità dell'area riservata e le modalità di utilizzo, potete prelevare il file PDF Manuale Utente

Login area privata

Accedi all'area privata con le tue credenziali

Home / Azienda / News

News

  • 14.02.2016

Ultimo round degli Internazionali d'Italia a Ottobiano

Vittoria! Il Silver Action ha concluso alla grande la sua prima avventura della stagione ed ha portato a casa il titolo di Campione degli Internazionali d'Italia, classe 125, grazie a Stephen Rubini. Il giovane francese, fortemente voluto dal Team tra le fila della propria line-up, ha mostrato un ruolino di marcia davvero impressionante in queste tre tappe degli Internazionali, che è andato ad aggiudicarsi con la terza vittoria di giornata su tre. Un ritmo indiavolato, una progressione incredibile, contro i quali nulla hanno potuto i seppur agguerriti e validi avversari.

Rubini si aggiudica il Campionato con 279 punti di vantaggio sul suo più diretto inseguitore, il danese Haarup e consegna al Silver Action il primo trionfo della stagione 2016.
Sempre nella 125, il giovane Juri Quarti ha concluso la sua galoppata agli Internazionali d'Italia in settima posizione finale. Il buon quarto posto della seconda manche di Ottobiano è stato purtroppo vanificato da una caduta al primo giro di Gara 1: nella caduta, un contatto con un avversario ha bucato il radiatore della sua KTM, costringendolo al ritiro.
In MX2, molto buone le prestazioni messe in scena da Jens Getteman, anche se purtroppo il risultato non le ha rispecchiate in pieno. In una caduta al primo giro, infatti, il belga ha danneggiato la pedivella del cambio: fermatosi ai box per una rapido pit stop, Jens è rientrato in gara molto attardato e dalla trentaduesima posizione ha recuperato fino alla quindicesima,alle spalle del compagno di squadra Cyril Genot. Qualificatisi entrambi per la corsa Elite, Getteman ha dovuto ancora fare i conti con la sorte avversa: un'altra caduta nelle fasi iniziali, forse anche a causa della pioggia, lo ha costretto al secondo recupero della giornata, cosa che il belga ha fatto senza indugi, per essere poi ricompensato con la diciannovesima posizione allo sventolare della bandiera a scacchi. Ventottesimo Genot, che non riesce a prendere il ritmo
sulla viscida pista "South Milano" di Ottobiano.
A fine Campionato, troviamo Getteman ai piedi del podio della classe MX2 ed undicesimo della Elite, Genot decimo nella MX2 e ventesimo nella Elite.

 

 

ALLEGATI