Cosa potete trovare nell'area utenti

  • Home Page: riservata alle comunicazioni di Z-Lab verso i propri clienti
  • Anagrafica E-Mail: consente di verificare ed eventualmente variare gli indirizzi E-Mail che utilizziamo per contattarVi
  • Chiamate: permette di interagire col nostro Servizio Clienti in merito a segnalazioni e richieste di informazioni
  • Stato Licenze: visualizza i prodotti Z-Lab acquistati con le licenze attualmente attive
  • Interventi: permette di consultare l'archivio degli interventi effettuati dai nostri operatori, con possibilità di filtro da data a data
  • Z-Service: servizio Z-Lab per l'inserimento di dati in collaborazione con il personale della Vostra azienda
  • Downloads: Vi permette di scaricare in modo semplice le patch pubblicate per ogni singolo prodotto con le relative note di installazione

Istruzioni: Per avere informazioni sulle funzionalità dell'area riservata e le modalità di utilizzo, potete prelevare il file PDF Manuale Utente

Login area privata

Accedi all'area privata con le tue credenziali

Home / Azienda / News

News

  • 07.03.2016

Round #2 del Campionato Mondiale Motocross: Suphan Buri, Thailandia

Per la prima volta nella storia del Motocross, la carovana del Mondiale ha fatto tappa a Suphan Buri, tracciato costruito appositamente per ospitare il secondo round della serie. Pista preparata alla perfezione e temperature che arrivavano a sfiorare i 37 gradi hanno caratterizzato la prova thailandese, che, per il Silver Action, si è rivelata piuttosto ardua. In effetti Jens Getteman, portacolori del Team in MX2, è stato protagonista di una prova fortemente condizionata dalla caduta subìta nel precedente GP di Losail. Già dalle prove libere del sabato, infatti, il Belga ha accusato un forte fastidio al gomito sinistro che, con
il progredire delle sessioni in pista, si è trasformato in dolore e mancanza di forza nell'avambraccio.

Jens ha comunque disputato la manche di qualifica, che ha concluso al diciottesimo posto, lottando contro il dolore. In Gara 1, il portacolori del Team è caduto in partenza ma, nonostante il dolore, è riuscito a recuperare dalla ventitreesima posizione fino alla quattordicesima, con la quale ha concluso la manche.
Con il dolore sempre più persistente, Jens si è coraggiosamente presentato al cancelletto di Gara 2, ma al settimo giro la situazione è peggiorata e, anche per non prendere rischi inutili, ha saggiamente deciso per il ritiro.

ALLEGATI