Cosa potete trovare nell'area utenti

  • Home Page: riservata alle comunicazioni di Z-Lab verso i propri clienti
  • Anagrafica E-Mail: consente di verificare ed eventualmente variare gli indirizzi E-Mail che utilizziamo per contattarVi
  • Chiamate: permette di interagire col nostro Servizio Clienti in merito a segnalazioni e richieste di informazioni
  • Stato Licenze: visualizza i prodotti Z-Lab acquistati con le licenze attualmente attive
  • Interventi: permette di consultare l'archivio degli interventi effettuati dai nostri operatori, con possibilità di filtro da data a data
  • Z-Service: servizio Z-Lab per l'inserimento di dati in collaborazione con il personale della Vostra azienda
  • Downloads: Vi permette di scaricare in modo semplice le patch pubblicate per ogni singolo prodotto con le relative note di installazione

Istruzioni: Per avere informazioni sulle funzionalità dell'area riservata e le modalità di utilizzo, potete prelevare il file PDF Manuale Utente

Login area privata

Accedi all'area privata con le tue credenziali

Home / Azienda / News

News

  • 01.04.2015

Round #4 del Campionato Mondiale Motocross: Arco di Trento, GP Trentino

GRAN PREMIO SOTTOTONO PER IL SILVER ACTION
Nella splendida cornice delle Dolomiti, sulla pista di Pietramurata, ad Arco di Trento, è andato in scena il
quarto round del Campionato Mondiale Motocross, la prima prova europea della lunga stagione 2015. In
concomitanza, hanno preso il via anche i Campionati Europei riservati alla classi 125 ed MX2, il che ha
significato un impegno a tutto tondo per il Team Motocross Marketing KTM Silver Action: la compagine
bergamasca è stata infatti rappresentata da Viacheslav Golovkin in MX2, da Simone Furlotti e Gianluca
Deghi nell’Europeo MX2, nonché da Nicola Bertuzzi nell’Europeo 125.
E cominciamo proprio dalla 125 dove Bertuzzi, solitamente veloce ed efficace in allenamento, non è
riuscito ad esprimere al meglio il suo potenziale. Forse la tensione della prima prova della stagione,
nonché del Gran Premio di casa, ha giocato un ruolo determinante nella prestazione del giovane pilota del
Team. Qualificatosi senza problemi il sabato, Nicola è rimasto coinvolto nel pile up subito dopo la
partenza della prima manche. Nella caduta la leva del freno si è danneggiata, compromettendo le sue
chance di recupero. Il nostro portacolori ha corso comunque in rimonta ed ha concluso la prima frazione
in ventisettesima piazza. Purtroppo le cose non sono andate meglio in Gara 2, dove una partenza nelle
retrovie ha di fatto impedito a Bertuzzi di impostare il suo ritmo e di recuperare posizioni. Il
ventiquattresimo posto allo sventolare della bandiera a scacchi non rende merito alle sue effettive
potenzialità.